CsainNotizie

20X23 Amici di Sport

C’è tempo fino al 31 ottobre per partecipare al concorso CSAIn di cinematografia documentaria sportiva 20×23 Tema di questa III edizione è “AMICI DI SPORT – Storie di socializzazione e inclusione”. 

Uno splendido spunto su cui riflettere e lavorare che segue il percorso tracciato durante le prime due edizioni del concorso: raccontare il movimento sportivo CSAIn attraverso i cortometraggi realizzati dalle associazioni affiliate al nostro Ente incentrati su temi di valenza sociale.

Ponendo l’accento sull’amicizia, il concorso dei Corti di Sport CSAIn si pone  gli obiettivi di raccogliere le testimonianze di chi, attraverso lo sport, ha intessuto rapporti di affinità, affiatamento e vicinanza importanti, significativi per la propria crescita personale e sportiva; dare visibilità alle storie di chi superato difficoltà legate ad una disabilità o ad una diversità culturale e razziale grazie a relazioni sociali nate attraverso le frequentazioni sportive e, come sempre, assegnare un contributo alle Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche e alle Associazioni di Promozione Sociale affiliate a CSAIn.

Chi opera e frequenta il mondo sportivo sa bene come lo sport sia uno strumento straordinario che parla un linguaggio universale. Praticare una o più discipline sportive fa bene al corpo e alla mente, consente di conoscere persone con la stessa passione e aiuta a superare barriere culturali e fisiche.

La storia dello sport ci mostra come, anche fra i grandi campioni, la rivalità agonistica non ha impedito la nascita di amicizie profonde e durature: è il caso, per esempio, del legame fra Jesse Owens e Luz Long, nato ai Giochi Olimpici di Berlino del 1936, dei piloti di Formula Uno Niki Lauda e James Hunt, o, più vicini a noi, dei calciatori Gianluca Vialli e Roberto Mancini e dei tennisti Adriano Panatta e Paolo Bertolucci.

Grazie ad una tecnologia ormai alla portata di tutti, il concorso 20×23 di cinematografia documentaria sportiva vuole quindi raccontare il mondo Csain dal punto di vista di chi ne fa parte e lo vive quotidianamente.

Anche in questa terza edizione le categorie sono cinque: Giovani, Donne, Diversabili, Italia/Mondo, Open (ovvero tutto quanto non compreso nelle altre sezioni). Abbiamo introdotto una nuova categoria che guarda ai tanti praticanti stranieri che vivono in Italia, perché per noi la diversità culturale è una ricchezza che va evidenziata.

Come lo scorso anno la durata dei video non dovrà superare i 5 minuti, compresi i credits (ovvero i nomi di chi ha contribuito alla realizzazione dei filmati).

La selezione dei cortometraggi vincitori è affidata a Franca Ferrami, direttore artistico e organizzativo del concorso, affiancata dal regista Francesco Gallo (recentemente premiato a Cannes per il documentario “Le Dee di Olimpia”), dall’attore Paolo Mauro e dal regista e produttore teatrale Lindo Nudo.

La Giuria d’onore è presieduta dal presidente Luigi Fortuna e composta dal vicepresidente vicario Salvatore Bartolo Spinella e dai presidenti onorari Giacomo Corsa, Dino Zoff, Natale Mazzuca ed Enea Goldoni.

Gli elaborati vanno inviati all’indirizzo cortidisportcsain@gmail.com come indicato nel regolamento scaricabile, insieme alla documentazione completa, dal sito dell’ente.

Leggi altri articoli: http://webtv.csain.it/notizie/

Seguici su : Facebook Instagram Youtube

Articoli Correlati

Controlla anche
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio